Acido ialuronico: le proprietà per la pelle del viso


28 November 2018

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente presente nel corpo umano ed in particolare nei tessuti connettivi come ossa, tendini, cute e cartilagini.

Oltre ad essere largamente impiegato in campo medico, come per esempio per la riparazione della pelle a seguito di lesioni quali ferite o ustioni o in presenza di disturbi articolari, l’acido ialuronico è anche utilizzato nella medicina estetica come filler riempitivo e in qualità di coadiuvante per prevenire e contrastare gli effetti dell’invecchiamento.

Ma vediamo cosa c’è da sapere nello specifico su questa sostanza. Con l’aiuto dell’esperto.

Qual è il ruolo dell’acido ialuronico a livello cutaneo?

«L’acido ialuronico è uno dei componenti della pelle umana, in particolare del derma, che grazie alla sua capacità di elevata ritenzione di acqua, dona turgore, viscoelasticità e stabilità al tessuto cutaneo – spiega il Professor Andrea Peserico, dermatologo – La caratteristica fondamentale dell’acido ialuronico, infatti, è proprio la sua capacità igroscopica: se idratata, infatti, questa sostanza può arrivare a contenere enormi quantità di acqua, fino a 1000 volte il suo peso».

Cosa succede se i livelli di acido ialuronico si abbassano? E quali possono essere le cause di questa diminuzione?

«Recenti studi hanno evidenziato che la produzione di acido ialuronico diminuisce con l’aumentare dell’età, anche se la precisa causa per cui questo processo si verifica non è ancora stata identificata – afferma il Professor Peserico – D’altro canto, però, si conoscono gli effetti che una diminuzione dei livelli di acido ialuronico nell’organismo può comportare: tra queste, rientrano alcune importanti modificazioni di organi e tessuti dell’organismo, correlate talvolta anche all’insorgenza di patologie come l’osteoartrite, in cui la mancanza di acido ialuronico non protegge più le articolazioni cartilaginee dai processi di sfregamento meccanico causati dal continuo attrito delle ossa. A livello cutaneo, invece, si osserva lo sviluppo di una pelle meno elastica, povera di acqua e atrofica, nonché l’insorgenza di rughe».

Come aiutare la pelle a invecchiare meglio?

«I prodotti cosmetici che presentano l’acido ialuronico come principio attivo sono certamente una delle soluzioni più pratiche e funzionali – risponde l’esperto – L’applicazione di un cosmetico contenente acido ialuronico, infatti, consente innanzitutto di aumentare l’idratazione cutanea: non a caso, l’acido ialuronico viene definito “idratante per eccellenza” poiché, grazie alle sue specifiche proprietà, consente di apportare e mantenere numerose quantità di acqua a livello cutaneo e formare un film idratante e protettivo per la pelle. Oltre a questa importantissima funzione idratante, l’acido ialuronico viene utilizzato anche come composto per il ripristino ed il successivo mantenimento dell’elasticità e della compattezza cutanea, che spesso risulta danneggiata durante il processo di invecchiamento. Quindi l’utilizzo di acido ialuronico come prodotto anti-aging sembra affiancare un effetto immediato nel mascherare l’aspetto delle rughe, ad uno prolungato che migliora e preserva la vitalità dello strato cutaneo».

Contattaci


Il tuo messaggio è stato spedito correttamente